Monika Bulaj

Dove gli Dei si parlano

5 novembre - ore 21.00

Seminarino - via Tassis, 12 - Città Alta


Ingresso gratuito
prenota il tuo biglietto qui


foto, film, testi, regia Monika Bulaj
montaggio video Monika Bulaj e Massimo Tommasini


Le ultime oasi d’incontro tra fedi, zone franche assediate dai fanatismi armati, patrie perdute dei fuggiaschi di oggi. Luoghi dove gli dei parlano spesso la stessa lingua franca, e dove, dietro ai monoteismi, appaiono segni, presenze, gesti, danze, sguardi. In una parola: l’uomo, la sua bellezza, la sua sacralità inviolabile, ostinatamente cercata anche nei luoghi più infelici del Pianeta, seguendo il sole, la luna, le stagioni, i culti e i pellegrinaggi, in una “mappa celeste” che ignora gli steccati eretti dai predicatori dello scontro globale. Un mondo parallelo e poco raccontato che va dall’Asia centrale all’America Latina, dalle Russie al Medio Oriente, e ti riconsegna la bellezza nella contaminazione: i riti dionisiaci dei musulmani del Magreb, il pianto dei morti nei Balcani, i pellegrinaggi nel fango degli Urali, l’evocazione degli dèi in esilio oltremare, sulla rotta degli “scafisti” di un tempo, a Haiti e Cuba, dove la forza spirituale della terra madre diventa rito vudù, santeria, rap mistico, samba, epitalamio e mistero. E ancora il cammino dei nomadi dell’Asia, che si portano dietro le loro divinità, come gabbiani dietro a una barca da pesca nel deserto.  

Monika Bulaj, nata nel 1966 a Varsavia, fotografa e scrittrice, ha pubblicato per la Repubblica, il Corriere della Sera, National Geographic, GEO, Courrier International, Internazionale, Gazeta Wyborcza. Autrice di diversi libri per: Bruno Mondadori, Alinari, Skira, Frassinelli e più di 60 mostre, tra New York e Il Cairo. Tra i riconoscimenti: Bruce Chatwin special award for the photography “absolute eye” nel 2009,The Aftermath Project Grant 2010, Premio Lucchetta 2011,TED Global Fellowship 2011, Premio Tomizza 2012.  Esplora confini delle fedi, minoranze, popoli nomadi, migranti, intoccabili, diseredati, in Asia, Europa e Africa. I suoi ultimi libri: Genti di Dio (Postcart), Nur.  La luce nascosta dell’Afghanistan (Electa), e in preparazione Sacred Borders per Contrasto.

Back to Top

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo